Francesco Giordano, presidente del Consiglio Direttivo dell'associazione culturale VED www.vedassociazione.it per la promozione ed organizzazione di Laboratori, Rassegne, Premi e Festival, realizzazioni audiovisive e  Produzioni Cinematografiche e Televisive.

 

Documentarista, Film producer, Videoeditor, Filmmaker, Regista, Audio engineering

Giornalista culturale per le varie attività del settore spettacolo

Producer per web tv

Professore universitario esperto di laboratorio presso Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”

Responsabile didattico-organizzativo e tutor per stage e tirocini dell'Università L'Orientale di Napoli in convenzione con VED Associazione Culturale - Comparto audiovisivi.

 

 

 

Ha esordito nel mondo del lavoro nel 1998 come operatore cinematografico e televisivo, nonché montatore video dopo aver frequentato il laboratorio di tecniche di ripresa e cinematografia della Zero de Conduite e il corso di editing video Adobe Premiere all’Università dell’Immagine di Milano.

Precedentemente aveva già avuto esperienza come light designer e fonico collaborando con numerosi artisti e compagnie teatrali, come Cetty Sommella, Nando Paone, Matteo De Filippo Carlo Giuffrè, manlio Santanelli, Roberto Azzurro, Sasà Trapanese, Mario Gelardi e impegnato in rassegne di drammaturgia contemporanea con il regista Lucio Colle, oltre che in spettacoli dal vivo e concerti con Sal Da Vinci, Antonio Maglione, Paolo Caiazzo e in tv con Barbara Chiappini, Povia, Fabrizio Gatta per il capodanno di RAIUNO.

Ha ricevuto incarico in regia TV per la famosa trasmissione “Telegaribaldi” di Teleoggi (oggi Canale9) e di collaborare a sit-com di Ciro Ceruti e Ciro Villano, fiction, trasmissioni di intrattenimento e sportive delle emittenti regionali Napoli Canale 21, Canale 10, Telelibera, Napoli Canale 34. Ha fatto parte ed organizzato troupe ENG e regia mobile per televisioni nazionali RAI, MEDIASET, SKY. E con la regia mobile segue i Tour estivi del regista Vincenzo Salemme.

Ha realizzato cortometraggi, documentari e docufilm, privilegiando quelli di interesse sociale, vincendo molti premi ai festival, iniziando con collaborazioni con i registi Pasquale Renza e il fratello Maurizio Giordano per i corti scolastici nel 1999 e diventando, successivamente, docente per i corsi di cinematografia quale esperto in alcuni licei statatli per numerosi progetti. In uno di questi realizza in tecnica digitale il cortometraggio “SMS Crossing”, esperienza sul difficile mondo della comunicazione giovanile. La stampa dedica alcuni articoli all’iniziativa che porta nei licei lezioni di cinematografia e tecnica, in una sorta di “workshop produttivo” e vince il premio “Per un pugno di corti”.

In collaborazione con Vittorio Dublino e i docenti della facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli realizza, insieme al fratello regista Maurizio Giordano, il filmato di una fiction, format innovativo di Comunicazione Pomopubblicitaria “Diventa un Attore con…”

Partecipa a rassegne cinematografiche quali “Digicomix” il “Premio Troisi”, vincendo con il cortometraggio “Di-versi” il “Premio Gabbiano Jhonatan”.

Grazie ad una convenzione stipulata con il Carcere di Secondigliano presso il reparto Centro Diagnostico Terapeutico (C.D.T.) dello stesso Penitenziario di Napoli, crea un laboratorio di arti audiovisive per i detenuti ammalati di AIDS e realizza come direttore della fotografia il cortometraggio “Fischio d’inizio”  per la regia di Maurizio Giordano.

Produce insieme al fratello il cortometraggio “Stringimi”, per la regia di Gennaro Di Bonito, pionieri della singolare rappresentazione del problema dell’omosessualità e riceve il premio BigCinema.

Nel 2012 i fratelli Giordano ricevono incarico come regista e direttore della fotografia per il film internazionale "Venus im Pelz” girato tra Svizzera, Germania e Francia. L’incontro con l’agenzia Grage Adm di Basilea e l’interesse di attori emergenti, danno una spinta a nuove produzioni in campo internazionale.

Rientrati in Italia, ricevono un ulteriore incarico dal Ministero di Grazia e Giustizia attraverso il direttore dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario (O.P.G.) di Napoli presso il Penitenziario di Secondigliano per una produzione docu-filmica.

Nasce qui un lungometraggio di interesse sociale che è un documento storico della situazione degli O.P.G.

Consapevole che, secondo le direttive dell’AIC (Associazione Italiana Autori della Fotografia Cinematografica), ormai il fotografo operatore o direttore della fotografia che dir si voglia, con l’evolversi della tecnica cinematografica deve dare il suo stile all’opera cinematografica, diventando autore della Fotografia Cinematografica, diventa co-autore dell’opera, firmando anche la regia, insieme al fratello, del FILM “LE STANZE APERTE” girato non solo nel carcere di Secondigliano, ma anche nel vecchio O.P.G. di S. Eframo. Il tema forte dell’opera, l’esigenza di comunicare il disagio degli internati, attori insieme a Vincenzo Merolla, protagonista, la natura dell’opera quale film di finzione girato con tecnica documentaristica, come viaggio nell’esistenza carceraria suscita ampio interesse della stampa e gli viene assegnato il premio “Squarciare i Silenzi”.

Nel 2015 gli viene dato incarico quale referente dell’orientamento all’Accademia di Belle Arti di Nola (AV), dove nel 2016 collabora all’organizzazione dei corsi per Diploma di Tecnico della ripresa e del montaggio di immagini riconosciuto dalla Regione Campania a livello europeo e valido per i crediti formativi universitari. Realizza anche il documentario dell’accademia trasmesso su varie reti televisive nazionali.

Dal 2016 segue filmicamente tutti gli eventi del Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo.

Per il 2018, 2019, 2020 e 2021 con Delibera del Consiglio di Dipartimento Scienze Umani e Sociali dell’Università di Napoli “L’Orientale” - Contratto Rep.60/2018 viene confermato docente del corso di Laurea in Scienze Politiche e Relazioni internazionali per il Laboratorio di Produzioni Audiovisive, teatrali e cinematografiche

Alla fine del laboratorio del 2018 filma la regia del documentario “No al bullismo” che affronta un tema delicato e di grande attualità nella nostra società, realizzato durante le giornate di Amnesty International a Giffoni Film Festival.

Nel 2021 coinvolge gli studenti del Laboratorio universitario dell’Orientale in un singolare esperimento a distanza, costretti dalla pandemia a lavorare in videoconferenza, per la realizzazione del cortometraggio “FRAMES – VIVERE D’ISTANTI”.

Ultimamente gli è conferito incarico quale referente del team di progetto, docente e coordinatore della formazione professionale e stage dell’Accademia di Arti Cinematografiche, Televisive, Teatrali, Giornalismo, Critica Cinematografica e Teatrale del Polo Culturale Polifunzionale Artistico I.A.V. di Napoli.

Nel 2022 gli viene assegnato anche la docenza per il Laboratorio di Tecniche Giornalistiche con Delibera del Consiglio di Dipartimento Scienze Umani e Sociali dell’Università di Napoli “L’Orientale” - Contratto Rep.474/2022.

E’ producer in proprio per la web tv VEDTV.

E’ presidente del Consiglio Direttivo della  VED  associazione culturale www.vedassociazione.it  che produce e realizza Laboratori cinematografici produttivi di  VIDEO D’EQUIPE© e Documentary Film in diversi contesti e all’estero.

I laboratori VIDEO D’EQUIPE ©  sono una proposta di Francesco Giordano al mondo della cinematografia: nascono dallo studio e formazione stagistica con esperti, tecnici ed artisti e si rivolgono principalmente a chi non ha possibilità di poter sviluppare un video e di esprimersi attivamente in ambito cinematografico e audiovisivo, né di inserirsi nel mercato della distribuzione commerciale. Questa nuova dimensione di fiction documentaristica di riflessione non è legata strettamente allo spoglio della sceneggiatura e dopo  un’analisi approfondita da videoeditor professionista e un attento montaggio registico senza tralasciare nemmeno l’acquisizione post-produttiva degli “scarti”viene prodotta l’opera filmica. I Documentary Film di V.E.D.  raccontano la diversità,  il problema dell’essere e non dell’apparire, la condizione omosessuale ed eterosessuale, la legalità, il degrado ambientale, la condizione detentiva, situazioni sociali anche in chiave ironica, il futuro dei giovani, il bullismo, la cultura, l’arte e la condizione lavorativa del passato e del presente, il rapporto con le nuove tecnologie, affetti, amore, solidarietà, le vite ignorate, straordinariamente vive e capaci di vivere ancora con l’unico obiettivo di porre al centro l’uomo in una chiave migliore.

Dal 2023: Giornalista culturale per le varie attività del settore spettacolo: attività teatrali, musicali, cinematografiche, festival, rassegne, di danza, dello sport, del turismo, di formazione universitaria e scolastica, socio-educative presso VED TV videowebzine www.vedtv.it , che realizza vari prodotti audovisivi, suddivisi per canali tematici.

Dal 2023 :Responsabile didattico-organizzativo e tutor per stage e tirocini dell'Università L'Orientale di Napoli in convenzione con VED Associazione Culturale - Comparto audiovisivi.
Attività direttamente legate alla filiera produttiva del comparto audiovisivo, in collaborazione con i professionisti del settore e nella realizzazione dei progetti. Attività Editoriale e Redazionale. Eventi Culturali. Gestione Web Magazine: cura delle schede e del materiale multimediale per il web magazine dell'associazione, inclusa la rassegna stampa e la catalogazione del materiale.Tutoraggio nell'Area Tecnica: affiancamento al tutor responsabile nell'area tecnica, in particolare in riprese ed editing video. Web MagazineResponsabile didattico-organizzativo e tutor per stage e tirocini dell'Università L'Orientale di Napoli in convenzione con VED Associazione Culturale - Comparto audiovisivi. Attività direttamente legate alla filiera produttiva del comparto audiovisivo, in collaborazione con i professionisti del settore e nella realizzazione dei progetti. Attività Editoriale e Redazionale. Eventi Culturali. Gestione Web Magazine: cura delle schede e del materiale multimediale per il web magazine dell'associazione, inclusa la rassegna stampa e la catalogazione del materiale.Tutoraggio nell'Area Tecnica: affiancamento al tutor responsabile nell'area tecnica, in particolare in riprese ed editing video. Web Magazine.